Category Archives: Teatro

2020: JULIUS CAESAR

Giulio Cesare


TEATRO DELLE DUE presenta
JULIUS CAESAR di William Shakespeare
spettacolo teatrale in lingua originale inglese
venerdì 21 febbraio 2020, ore 21.30

Quando si commettono atti insensati, in un modo o nell’altro siamo tutti costretti a subirne le conseguenze. La nuova produzione di Teatro delle Due esplorerà il concetto di onore e di coscienza individuale che permea il Giulio Cesare di W. Shakespeare. In questo dinamico adattamento, la storia inizia direttamente con l’omicidio di Cesare. Ripercorreremo a ritroso le vicende di Cesare, lasciandoci guidare dagli attori, per capire le motivazioni che hanno portato gli assassini a compiere l’estremo gesto. L’espediente testuale serve per catapultare lo spettatore direttamente nell’azione, e il pubblico è lasciato a raccogliere i pezzi di questo atto disonorevole; a chiedersi se Cesare si sia veramente meritato il suo tragico destino. E se anche fosse stato colpevole, la morte è una giusta punizione? E’ legittimo commettere azioni abominevoli, se queste sono in nome di una buona causa? Teatro delle Due vuole indagare a fondo queste domande in uno scenario contemporaneo, collocando l’opera in un ufficio, con lo sfondo del movimento #metoo, e cercando di offrire al pubblico un valido motivo per schierarsi con Cassio e Bruto.

con Amanda Thickpenny, Jazmin Williams, Julia VanderVeen, Kevin Patrick McGuire, Ollie Rasini, Scott Watson, Valeria Bottazzi
regia e combattimenti|Kevin Patrick McGuire
concetto e adattamento|Kevin Patrick McGuire e Adam R. Deremer
direzione artistica|Adam R. Deremer
costumi|Cristian Levrini
una produzione Teatro delle Due

biglietteria
intero 12,00€
ridotto Arci Bologna 10,50€
ridotto studenti 9,00€
apertura prevendite 01/01/2020

Quand la j vôl, la j vôl | SAN SILVESTRO 2019

san silvestro.cover evento

 

La Compagnia Dialettale Bolognese ❝Bruno Lanzarini❞
in
❝Quand la j vôl, la j vôl❞

Commedia in tre atti Di  Diantos Cavara
Regia di Maria Luisa Ravenda

SAN SILVESTRO 2019
martedì 31 dicembre ore 21.30

la storia…
Una famiglia quasi perfetta, un posto di lavoro quasi perfetto, due spasimanti quasi perfetti, visto che ognuno ha i suoi difetti, per essere perfetti…..quand la j vôl , la j vôl

personaggi ed interpreti:
Armando Tomesani | Giampiero Volpi
Venusta so mujer | Patrizia Strazzari
Carlein so fiol | Antonio Pezzoli
Maria so fiola | Maurizia Cocchi
Milcare Scaiaren peder ed Venusta | Paolo Mazzacurati
Arzainta serva dei Tomesani | Cinzia Mazzacurati
Giolli | Nicola Gualandi
Comm. Ernesto Marchetti | Ettore Pancaldi
Gervesia, so mujer | Piera Gasperrini
Gelindo so fiol | Luca Poggi
Carolla sorella d’Ernesto | Roberta Montanari

direttrice di scena
Maria Luisa Ravenda

biglietteria
ingresso unico 30€ | spettacolo+brindisi di mezzanotte+buffet
prevendita aperta presso
Cinema Teatro Galliera
Via Giacomo Matteotti 27 | Bologna
orari biglietteria
martedì, giovedì e venerdì dalle 18.30 alle 23.00
sabato e domenica dalle 16.00 alle 23.00

L’uomo dal fiore in bocca|La Patente di Luigi Pirandello

LOCANDINA 3 ANTE L UOMO DAL FIORE IN BOCCA LA PATENTE - TEATRI

GIOEVEDI’ 19 DICEMBRE
Compagnia teatrale I GUITTI

in
L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA
LA PATENTE
due atti unici di Luigi Pirandello
uno spettacolo di e con Adolfo Micheletti
e con
Marianna Chiaramonte, Roberto Savoldi

L’uomo dal fiore in bocca
L’urgenza di esprimere i propri tumultuosi sentimenti, i pensieri sotterranei che gravano sull’orlo di una vita solitaria e violentata improvvisamente da un male estremo… La malattia incombe e l’esistenza di prima è osservata con sguardo cupo ma raccontata con toni vibranti: impossibile annullare il gusto di vivere e vincere la paura con la razionalità, il rimpianto, il ricordo, la bellezza, la passione… Uno struggente elogio dell’esistenza, a un passo dal perderla.

La patente
Padre di famiglia a cui la gente ha attribuito il titolo di “jettatore”, Rosario Chiarchiaro perde il lavoro, viene allontanato e isolato, fatto oggetto di irrisione e scongiuro. Per vendicarsi, si reca dal magistrato, ma, a sorpresa, non chiede giustizia e riabilitazione, bensì la leggittimazione legale del suo potere, che la superstizione accredita. Vuole la 2patente” di jettattore, vuole rovesciare i termini del sopruso e rivalersi su chi lo ha condannato all’esilio sociale. Il pradosso, come estrema difesa dall’altro, tramutato in un grottesco assalto alla ragione, nutrito di caparbietà e cinismo, sullo sfondo di un dramma familiare piccolo piccolo, che si consuma dentro la pena tragicomica del quotidiano.

prevendita e infoline al numero  Ufficio Organizzativo I Guitii 348 660 44 86 
www.iguitti.com

“IL BORGHESE GENTILUOMO” di Molier

il borgheseLUNEDI’ 30 SETTEMBRE
ore 16.00|21.00

La Compagnia di Teatro Viaggiante
porta in scena
“IL BORGHESE GENTILUOMO”
di Molier
adattamento di Stefano Micheletti

la storia…
Il signor Jourdain, bravo borghese che potrebbe godersi tranquillamente le ricchezze accumulate col suo lavoro, si è invece testardamente messo in capo di frequentare gente del gran mondo e di seguire maniere e abitudini della nobiltà: per questo, già avanti negli anni, prende lezioni di ballo, e di musica; un maestro gli insegna la scherma e un altro gli propina ridicoli rudimenti di grammatica e filosofia. Così, Jourdain rifiuta tutto quello che faceva parte della sua vita fino a quel momento, compresa la moglie che col suo gagliardo buon senso di piccola borghese tenta invano di ricondurlo alla ragione; egli seguita invece nella sua ridicola follia e rifiuta di dare la figlia in sposa a un giovane che l’ama, solo perché non è nobile; quando la consorte e i servi gli giocheranno una beffa solenne per indurlo a credere che il figlio del Gran Turco vuole diventare suo genero, ci crederà ciecamente, tutto teso a raggiungere l’agognato posto nella buona società.

note
Il borghese gentiluomo fu rappresentato per la prima volta a Chambord, per il divertimento del Re, nel 1670. Molière stesso interpretava il personaggio di Jourdain. Luigi XIV dichiarò: «In verità, Molière, non avete fatto nulla che mi abbia più divertito». Ed è infatti questa una straordinaria commedia in cui la risata fluisce piena e potente e la fantasia si libera in modo travolgente. La ricerca della comicità da parte dell’autore si innesta – come accade in molte altre sue opere – su una monomania (questa volta quella per l’ascesa sociale), che imprigiona il personaggio di Jourdain in una trappola burlesca.

CIAO PUBBLICO CI VEDIAMO PRESTISSIMO

L'estate si avvicina

 

❝Drugo sa aspettare❞ in questo caso
❝il pubblico del Galliera sa aspettare❞

Cari amici e non, spettatori occiasionali, cinofili, cinefili da oggi ci prendiamo una DAVVERO pausetta dalle proiezioni per iniziare a progettare il nuovo piano di espansione cinematografica e perchè no la futura conquista del Mondo 🌎 ahahahaha

Ci vediamo quindi a settembre esattamente mercoledì 11 per iniziare una nuova stagione con il piede giusto, e la mente fresca!!!
Al momento non possiamo che ricordarvi che il CINEMA c’è intendiamo come luogo da esplorare anche in estate, quindi andate alle Arene Estive, siate curiosi e poi appena riaprireremo ci racconterete cosa avete visto!!!

Lo sapete in fondo essere amanti del cinema è…
❝È uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare – anche perchè da un grande potere derivano grandi responsabilità – dopotutto domani è un’altro giorno!!!❞

VORREI FARTI VEDERE LA MIA VITA | PRIMO MEMORIAL CLAUDIO LOLLI

OK 32,46X12,36 BANNER LOLLI.indd

VORREI FARTI VEDERE LA MIA VITA
PRIMO MEMORIAL CLAUDIO LOLLI
09 e 10 maggio ore 21.00
Teatro Galliera – Bologna

Grandi Artisti si alterneranno sul palco intonando le più celebri canzoni del vasto repertorio lolliano che, lo ricordiamo, ha attraversato oltre quarant’anni: dal 1972 con il disco “Aspettando Godot” (EMI/Columbia) fino al 2017 con “Il grande freddo” (La Tempesta Dischi) album vincitore della Targa Tenco nella categoria “Miglior disco”. Ad accompagnarli, sotto la guida del Direttore Artistico Danilo Tomasetta, i musicisti che da sempre hanno collaborato Lolli nelle produzioni in studio e nei concerti dal vivo: Roberto Costa, Felice Del Gaudio, Pasquale Morgante, Lele Veronesi, Paolo Capodacqua, Roberto Soldati, Giorgio Cordini, Nicola Alesini e Andrea Pellegrini.

Le parole del Dir. Artistico Tomasetta ben spiegano le motivazioni alla base di questo evento che si preannuncia essere una grande festa nazionale della musica in omaggio ad uno dei più grandi e sottovalutati cantautori italiani:
“Ho cominciato a pensare ad un evento da organizzare fin da quando Claudio ci ha lasciato orfani della sua presenza. Credo che tantissimi abbiano toccato con mano, nei mesi successivi alla sua scomparsa, quanto Claudio fosse amato dai fans e dalla gente, basta pensare agli innumerevoli post sui social che ancora oggi continuano a ricordarne la figura e l’opera. Forse invece molti non sanno quanto Claudio fosse stimato da musicisti e colleghi. Il memorial del 9 e 10 maggio metterà in luce proprio questo aspetto. Le adesioni entusiastiche di cantanti e musicisti, noti e meno noti, sono già oggi il miglior riconoscimento possibile del valore della musica e delle parole di Claudio e lo spettacolo che stiamo allestendo, dove protagoniste assolute saranno le sue canzoni, porterà la sua arte anche alle orecchie e all’attenzione di chi, per un motivo o per l’altro, finora l’ha trascurata”.
(Dir. Art. Danilo Tomasetta)

PROGRAMMA SERATE
giovedì 09 maggio ore 21.00
Alberto Pietropoli
Andrea Parodi
Barbara Manfredini
Cesare Basile
Danilo Tomasetta
Erica Mou
Felice Del Gaudio
Giulio Casale
Juan Flaco Biondini
Lele Veronesi
Lo Stato Sociale
Luca Carboni
Marco Rovelli
Marina Rei
Mario Manfredini
Milena Mingotti
Paolo Capodacqua
Pasquale Morgante
Pierpaolo Capovilla
Riccardo Sinigallia
Roberto Soldati

venerdì 10 maggio ora 21.00
Angela Baraldi
Alberto Pietropoli
Barbara Manfredini
Emidio Clementi
Erica Mou
Felice Del Gaudio
Francesco Pellegrini
Gianni D’Elia
Giulio Casale
Gualtiero Bertelli
Il Parto delle Nuvole Pesanti
Lele Veronesi
Luca Bonaffini
Marco Rovelli
Mario Manfredini
Milena Mingotti
Mirko Menna
Nicola Alesini
Paolo Capodacqua
Pasquale Morgante
Pierpaolo Capovilla
Roberto Soldati

PREVENDITA APERTA|
ingressi:

ingresso unico 30€ a serata
ingresso unico 50€ per entrambe le serate 09-10 maggio

Biglietteria presso
Cinema Teatro Galliera | via Giacomo Matteotti 27 | 40128 Bologna
infoline 3896055155
apertura
ATTENZIONE BIGLIETTI DISPONIBILI APERTURA CASSA ORE 18.00